Kigo Blog

Intervista con Airbnb: Come i gestori di case per vacanze possono sfruttare le proprietà

Blog, Software di gestione dei canali

Dal mese di agosto 2008, Airbnb ha collegato 60 milioni di viaggiatori in cerca di esperienze uniche in più di 34.000 città e più di 190 paesi in ogni fascia di prezzo.

Collegando i proprietari e gestori con i viaggiatori da 8 anni, Airbnb ha lasciato un segno indelebile nel settore degli affitti di case per vacanze. La società di San Francisco ha tracciato un nuovo percorso per i modi in cui vengono commercializzati i singoli pernottamenti, i soggiorni settimanali o mensili, sia per il viaggiatore occasionale sia per quello frequente.

Le prenotazioni online con conferma immediata effettuate tramite computer, telefono cellulare o tablet hanno aperto le porte e hanno portato i viaggiatori provenienti da tutto il mondo a superare ogni confine. Case spaziose, accoglienti bungalow e graziosi cottage – persino castelli – hanno creato maggiori opportunità di guadagno in Europa, Stati Uniti, Asia, America Latina e Australia.

Abbiamo trascorso un po’ di tempo con Amanda Felson, Strategic Partnerships Manager di Airbnb. Amanda ha chiarito alcuni aspetti della collaborazione della società con Kigo e illustrato come i proprietari delle strutture possono rivolgersi ai viaggiatori e ottenere il massimo dalle loro case in affitto in destinazioni turistiche

Tweet: “Airbnb ha collegato 60 milioni di viaggiatori in più di 34.000 città e 190 paesi.” @kigoapp

airbnb

Ecco quello che ha aggiunto:

Kigo: Quali sono le tendenze nel settore delle prenotazioni turistiche ? Cosa cercano le persone?

Amanda: Stiamo riscontrando aumenti significativi nel numero di proprietà che optano per le impostazioni di “Prenotazione immediata”, prenotazioni che vengono confermate immediatamente a seguito di una richiesta della clientela. Coloro con esperienza informatica desiderano abitazioni immediatamente prenotabili e preferiscono effettuare le operazioni online. Vogliono conferma immediata che la loro prenotazione è stata accettata e che la loro vacanza è prenotata. E questo è qualcosa su cui stiamo sicuramente facendo leva alla Airbnb. Tutte le proprietà in destinazioni turistiche che passano attraverso la nostra connessione API vengono impostate automaticamente con l’opzione di Prenotazione immediata e i gestori delle proprietà di Kigo possono tranquillamente gestire la loro disponibilità grazie alla sincronizzazione del calendario in tempo reale. Rende più facile per loro sfruttare le richieste che vediamo prontamente disponibili su Airbnb.

 

Kigo: La Prenotazione immediata è una funzione pratica e utile, ma può sembrare impersonale a coloro che preferiscono parlare direttamente con i padroni di casa prima di decidere di prenotare. Come possono i viaggiatori, i proprietari delle abitazioni e delle strutture su Airbnb sentirsi più a loro agio reciprocamente durante il processo?

Amanda: Airbnb è una piattaforma di viaggio molto personale. Le persone che pubblicano la loro casa sono considerate “anfitrioni” ed i nostri viaggiatori sono i loro “ospiti”. Offriamo una verifica dell’identità sia per i proprietari sia per i clienti, e i proprietari che optano per la funzione Prenotazione immediata possono richiedere ai clienti di completare quel processo di verifica online oppure offline prima che la prenotazione venga confermata. Indipendentemente dal fatto che la prenotazione sia confermata immediatamente, i clienti sono invitati a entrare in contatto, impegnarsi con i proprietari di casa e condividere i propri dati personali.

 

Kigo: Ci sono specifici dati demografici che indicano i viaggiatori Airbnb rispetto ad altri?

Amanda: Il viaggiatore di Airbnb tende ad essere più giovane, ma vediamo un sacco di diversi viaggiatori in cerca di vacanze estive su Airbnb. Grazie all’ampia disponibilità e familiarità con Airbnb, vediamo i nostri utenti prenotare più vacanze last-minute durante la bassa stagione.  È sicuramente una grande opportunità sia per il proprietario sia per l’economia locale.

 

Kigo: Esiste quindi la possibilità per i proprietari di strutture su Airbnb che hanno un flusso costante di prenotazioni di colmare le lacune con le prenotazioni durante i periodi di bassa stagione con Airbnb e Kigo?

 

Amanda: Senza dubbio. Airbnb è una società che opera nel settore turistico riconosciuta a livello mondiale con oltre 3 milioni di proprietà sulla nostra piattaforma. Abbiamo avuto oltre 100 milioni di turisti da tutto il mondo, ogni giorno. Offriamo sia ai proprietari delle strutture sia ai clienti una commissione bassa (3-5%), una piattaforma di pagamento sicuro e un servizio di assistenza operativo tutto il giorno, tutti i giorni.

 

Kigo: Ospitare un viaggiatore internazionale può essere un po’ intimidatorio per alcuni, ad esempio quando non si conoscono le culture, ecc. I proprietari dovrebbero fare qualcosa di diverso per ospitare qualcuno proveniente da un altro paese?

Amanda: In primo luogo, consigliamo che il proprietario pubblichi un annuncio quanto più preciso possibile. I proprietari dovrebbero essere quanto più espliciti possibile su ciò che forniranno o non forniranno, ad esempio attraverso le immagini e servizi. Inoltre, la piattaforma di messaggistica di Airbnb traduce automaticamente il testo dalla lingua del proprietario alla lingua preferita del cliente, in modo da facilitare la loro comunicazione. Ciò rende molto facile gestire tutte le aspettative prima di iniziare il viaggio.

 

Kigo: Abbiamo parlato di elencare i servizi. Parliamo di come i proprietari dovrebbero pubblicare le loro proprietà rendendole appetibili agli occhi dei viaggiatori. Quali sono le chiavi per un annuncio di successo?

Amanda: Non solo sono le foto ad essere essenziali, ma lo sono anche le recensioni dei proprietari. Airbnb si basa su un sistema di recensioni reciproco in cui i proprietari e i clienti commentano il soggiorno a posteriori. Premiamo anche i proprietari che offrono costantemente esperienze di viaggio di alta qualità con uno stato di “Superhost” che appare sul loro profilo. I Superhost devono avere almeno l’80% di recensioni con 5* e rispondere ad oltre il 90% di tutti i messaggi in 24 ore. I proprietari possono monitorare il loro stato di Superhost dal loro profilo di Airbnb.

 

Kigo: Suppongo che le, foto di qualità siano importanti al fine di “vendere” la casa al viaggiatore.

Amanda: Sì. I nostri viaggiatori si aspettano foto ad alta risoluzione sulla nostra piattaforma e consigliamo una risoluzione minima di 1024 x 683 pixel a 72 dpi. È possibile con gli iPhone o con le macchine fotografiche professionali.

 

Kigo: Quindi, quante foto e che tipo di servizi dovrebbero essere pubblicati? Dopo tutto, il viaggiatore non vedrà probabilmente la proprietà fino al momento in cui vi fa ingresso, giusto?

Amanda: Se richiedono servizi, i viaggiatori vogliono vederli tutti in foto: dalle piscine, alle piazzole per elicottero, ai giardini e le immagini di ogni camera da letto. I dettagli sono importanti. Generalmente, 10 foto è il minimo, ma quanto più le foto sono professionali, meglio è!

Amanda Felson dirige il reparto Global Strategic Partnerships (partnership strategiche globali) di Airbnb. Gestisce l’identificazione, l’introduzione e il continuo rapporto con i principali partner di approvvigionamento nei mercati globali nel settore degli affitti di case per vacanze di Airbnb.