Kigo Blog

I volti di Kigo: Regina Lopes

Blog

In Kigo semplicemente amiamo ciò che facciamo ed abbiamo creato “I volti di Kigo” per mettere in mostra i nostri talentuosi dipendenti: la linfa vitale del nostro business. In questo progetto condividiamo anche “le cose da fare” e “le cose da evitare” in base all’esperienza sia professionale che personale dei nostri avventurosi dipendenti.

10168178_10152750259924202_2142185885025499051_n

In quest’articolo parleremo di Regina Lopes, Account Manager con sede a Barcellona. Nata in Portogallo, Regina o “Gina”, ha una grande passione nonchè talento per le lingue straniere. Dopo aver conquistato la padronanza dell’inglese, spagnolo e italiano, si è trasferita per un periodo in Cina dove iniziò a studiare anche l’arabo. Un vero prodigio. Successivamente si è trasferita in Inghilterra e ora vive a Barcellona, città nella quale ama passeggiare con i suoi amici mentre scatta foto con la sua Nikon.

Scopri di più su Regina.

Perchè hai deciso di lavorare per Kigo e cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Adoro interagire con clienti da tutto il mondo e vedere le differenze culturali: parlo ben quattro lingue al giorno! Inoltre, credo sia veramente gratificante aiutare le persone a mettere in piedi o a far crescere il proprio business. Per molti dei nostri clienti mettersi in gioco in quest’ambito è stata una decisione molto difficile ed importante, alla ricerca di un’indipendenza economica o una qualità migliore di vita, ed io li aiuto a realizzare i loro sogni. C’è sempre qualcosa di speciale in un lavoro dove aiuti gli altri in modo pratico. I clienti mi fanno domande del tipo: “Gina, ti piace la mia descrizione? Cosa ne pensi delle mie foto?”, a questo punto entrano in gioco le mie conoscenze per migliorare i loro risultati. Inoltre, mi sento come una cheerleader per i miei clienti che hanno lasciato il proprio lavoro o che hanno investito le loro vite in questo settore, hanno bisogno di essere incoraggiate!

Lavoro con persone stupende e non mi posso di certo lamentare della spettacolare vista sulla Sagrada Familia proprio dalla finestra dei nostri uffici!

Come scegli l’alloggio durante i tuoi viaggi?

Dipende dalla destinazione. In generale posso affermare di essere una grande fan della semplicità e trasparenza di Airbnb. Ovviamente quello che ricerco è leggermente differente dato che lavoro in questo settore. Quindi per esempio noto la qualità della tecnologia, se è facile da utilizzare o se è trasparente: voglio che l’importo che andrò a pagare sia chiaramente scritto. Ricordo una volta in un viaggio a Madrid dove ancora utilizzavano fogli di calcolo condivisi, soluzione che può funzionare in campagna, ma non in città. Apprezzo anche i gestori di proprietà che si interessano e si prendono cura di me, senza evitarmi. Posso distinguere tranquillamente tra i gestori a cui solo interessa il proprio business, senza considerare minimamente i propri ospiti e quelli che invece stanno attenti ad ogni dettaglio e vogliono il meglio per i propri clienti.

Cosa cerchi di evitare?

Penso che la cosa principale di cui preoccuparsi sia l’insicurezza di non trovare esattamente le stesse foto e la stessa descrizione che invece è presente online. Mi è capitato di alloggiare presso proprietà le cui foto non le valorizzavano affatto, ma che, una volta sul luogo erano davvero splendide. Però mi è capitato anche il contrario: proprietà dall’aspetto a dir poco surreale sul web, ma totalmente distinte dal vivo, cosa che sicuramente mi fa lasciare recensioni negative. Ritengo sia estremamente utile per i proprietari, sotto tutti i punti di vista, disporre di annunci fedeli alla realtà, che rispecchino le qualità ed i punti forti degli alloggi, invece che cercare di esagerare nelle schede di descrizione e deludere gli ospiti. Come già spiegato in precedenza, preferisco proprietà con gestori affabili, collaborativi e che valorizzano costantemente i propri clienti.

In che modo i proprietari possono rendere più accattivanti le loro proprietà per un viaggiatore come te?

 

Per rispondere a questa domanda, mi piacerebbe porre l’accento su tre fattori:

  • Non sottovalutare mai le foto e le descrizioni degli annunci: scattate foto professionali e scrivete descrizioni chiare e precise. Assicuratevi di includere i servizi che differenziano le proprietà ben in evidenza;
  • Non essere troppo modesti e sminuire le proprietà, però nemmeno elogiarle troppo, la delusione degli ospiti è dietro l’angolo;
  • Un buon software fa sempre la differenza in una gestione di proprietà. Ovviamente da quando lavoro in Kigo sono di parte a riguardo, ma questo principio si riflette nella vita di tutti i giorni!.

Continueremo a scoprire di più sui volti che compongono Kigo. Ti presenteremo nuovi membri che contribuiscono quotidianemente al successo del nostro prodotto molto presto, continuate a seguirci!